Chi Siamo

L’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN) è l’autorità di regolamentazione competente in materia di sicurezza nucleare e di radioprotezione, indipendente ai sensi delle Direttive 2009/71/Euratom e 2011/70/Euratom.

L’Ispettorato assorbe tutte le funzioni in materia di sicurezza nucleare e di radioprotezione già attribuite dalla legislazione nazionale al CNEN, all’ENEA DISP, all’ANPA, all’APAT e, infine, al Dipartimento nucleare, rischio tecnologico e industriale, al Centro Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione e all’Area Fisica del Centro Nazionale per la rete nazionale dei laboratori per le attività in materia di radioattività dell’ISPRA.

Per lo svolgimento delle funzioni e dei compiti ad esso attribuiti, l’Ispettorato:

  • espleta le istruttorie connesse ai processi autorizzativi, le valutazioni tecniche, il controllo e la vigilanza delle installazioni nucleari non più in esercizio e in disattivazione, dei reattori di ricerca, degli impianti e delle attività connesse alla gestione dei rifiuti radioattivi e del combustibile nucleare esaurito, delle materie nucleari, della protezione fisica passiva delle materie e delle installazioni nucleari, delle attività d’impiego delle sorgenti di radiazioni ionizzanti e di trasporto delle materie radioattive;
  • emana le certificazioni previste dalla normativa vigente in tema di trasporto di materie radioattive;
  • emana guide tecniche nelle materie di competenza;
  • fornisce supporto ai ministeri competenti nell’elaborazione di atti di rango legislativo;
  • fornisce supporto alle Autorità di Protezione civile nel campo della pianificazione e della risposta alle emergenze nucleari e radiologiche;
  • svolge le attività di controllo della radioattività ambientale previste dalla normativa vigente;
  • assicura gli adempimenti dello Stato italiano agli obblighi derivanti dagli accordi internazionali sulle salvaguardie;
  • assicura la rappresentanza dello Stato italiano nell’ambito delle attività svolte dalle organizzazioni internazionali e dall’Unione Europea nelle materie di competenza;
  • assicura la partecipazione ai processi internazionali e comunitari di valutazione della sicurezza nucleare degli impianti nucleari e delle attività di gestione del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi in altri paesi;
  • fornisce le informazioni sulla sicurezza nucleare degli impianti nucleari e sulla normativa in materia.

L’ISIN è Punto di allertamento nazionale (National Warning Point) e Autorità nazionale competente, ai sensi delle Convenzioni Internazionali, sulla pronta notifica in caso di un incidente nucleare e sulla assistenza in caso di un incidente nucleare o di una emergenza radiologica nonché nell’ambito del sistema della Commissione Europea di scambio rapido delle informazioni in caso di emergenza radioattiva (di cui alla Decisione del Consiglio 87/600/Euratom). Inoltre, l’ISIN rappresenta l’Italia nel sistema internazionale per la comunicazione delle informazioni su eventi classificabili secondo la Scala Internazionale degli Eventi Nucleari e Radiologici, INES Scale.
Sono inoltre attribuite all'Ispettorato le funzioni ispettive per l'osservanza delle disposizioni in materia di sicurezza nucleare e radioprotezione, esercitate a mezzo dei propri ispettori, in qualità di Ufficiali di Polizia Giudiziaria ai sensi dell’articolo 10 del D.Lgs. n. 230/1995 e successive modifiche.

L’Ispettorato partecipa, in rappresentanza dell’Italia, alle attività svolte dalle organizzazioni internazionali operanti nel settore:

  • L’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (IAEA);
  • L’Agenzia per l’Energia Nucleare presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OECD/NEA);
  • Il Gruppo degli organismi regolatori europei nel campo della sicurezza nucleare (ENSREG) presso la Commissione Europea. All’interno dell’ENSREG è attribuita all’Italia la presidenza dello specifico gruppo di lavoro sulla gestione dei rifiuti;
  • L’Associazione delle autorità di sicurezza nucleare dell’Europa occidentale (WENRA);
  • L’Associazione delle autorità di radioprotezione europee (HERCA);
  • L'Associazione delle autorità competenti europee del trasporto delle materie radioattive (EACA);
  • Gruppi di esperti istituiti dalla Commissione Europea ai sensi del Trattato Euratom.
  • Il Nuclear Safety and Security Working Group (NSSG) del G7.

Sono organi dell’ISIN, il Direttore, la Consulta e il Collegio dei Revisori dei Conti.
Il Direttore ha la rappresentanza dell'Ispettorato ed esercita i compiti e i poteri a lui affidati nel decreto istitutivo. E’ Direttore dell’ISIN l’Avv. Maurizio Pernice.

La Consulta dell'ISIN, che esprime pareri obbligatori sulle attività e ha funzione di indirizzo e verifica, è composta da tre esperti: il Dr. Stefano Laporta, con funzioni di coordinamento interno organizzativo della stessa, il Dr. Geol. Vittorio D'Oriano e la Dr.ssa Laura Porzio.       

Il Collegio dei Revisori dei Conti accerta la regolare tenuta della contabilità e la coerenza fra il bilancio consuntivo e le scritture contabili. Nominato per la durata di tre anni con provvedimento del Ministro dell’economia e delle finanze del 13/11/2017,ed è così composto il dott. Gianluca Palamara, con funzioni di Presidente, la dott.ssa Maria Grazia Bonelli e il dott. Enrico Parisi. 

L’ISIN opera con un proprio regolamento organizzativo adottato dal Direttore. In attuazione del regolamento organizzativo sono attribuite le funzioni vicarie del Direttore all’Ing. Lamberto Matteocci.